Obama non taglia i fondi pubblici destinati all'arte


Ieri a Washington è stato presentato il budget destinato alle arti e alle attività culturali, studiato accuratamente dalla Presidenza Obama. La crisi economica non accenna ancora a mostrare segni di cedimento, eppure il "budget" culturale ha corrisposto grosso modo alla cifra stanziata lo scorso anno, senza alcun taglio importante.

I due principali organi publici del settore - il National Endowment for the Arts e il National Endowment for the Humanities - hanno ricevuto per il 2011 161,3 milioni di dollari, contro i 167,5 stabiliti lo scorso anno.

Sorprende la cifra destinata allo Smithsonian Museum, anche se si tratta del museo più grande del mondo, ovvero del complesso di musei: ben 797 milioni, all'avanguardia mondiale, non c'è che dire. Un plauso al coraggio di Obama.

  • shares
  • Mail