A Roma, quadri che celebrano il carnevale

Carnevale romano. Achille Pinelli, Chiesa di San Simeone e scena carnevalesca, 1820, acquerello

Dal 10 febbraio al 5 aprile, Roma celebra il carnevale con una mostra dedicata ai costumi, alle usanze, alla tradizione di questa festività nella storia della pittura. Circa 90 opere, al Museo di Roma (Palazzo Braschi), ripercorreranno dei momenti salienti di quella che, fino alla fine dell'800, era considerata anche nella capitale una festa da esaltare con i colori che, oggi, contraddistinguono praticamente solo Venezia.

Tra gli artisti più rappresentativi per la città, figurano senz'altro Bartolomeo Pinelli e il figlio Achille, che con i loro acquerelli furono tra gli interpreti più famosi di questa festa. Ma la città di Roma, gemellata per il carnevale 2010 con Venezia, ha voluto proporre anche le opere di un pittore francese, Jean Louis Baptiste Thomas, grande frequentatore del carnevale romano.

Per l'occasione, verrà mostrato per la prima volta a Roma la “Donna-Gioiello”, l’abito scultura realizzato da Roberto Capucci nel 1984 e donato alla città di Venezia, un costume di estrema fantasia che verrà presentato insieme al bozzetto originale e ad altri disegni ispirati al tema.

Carnevale romano

Carnevale romano. A.J.B. Thomas, Costumi di carnevale, 1817, acquerello Carnevale romano. A.J.B. Thomas, Moccoletti, 1817, acquerello Carnevale romano. A.J.B. Thomas, La mossa dei berberi, acquerello

  • shares
  • Mail