Elogio della semplicità, a Milano

Elogio della semplicità, Fondazione Stelline

Dopo la mostra dedicata ad Alan Rankle e Kirsten Reynolds, aprirà il prossimo 25 marzo alla Fondazione Stelline una collettiva curata da Giorgio Verzotti sul tema dell'essenzialità nella pratica artistica.

50 le opere in mostra, e i nomi degli artisti non lasciano dubbi sulla "semplicità" dei lavori: da Richard Long a Niele Toroni, da Alberto Burri a Lucio Fontana, da Tony Cragg a Bruce Nauman, da Grazia Toderi a Luca Trevisani. Semplicità nelle relazioni e nei significati, semplicità nei materiali e semplicità nell'approccio creativo caratterizzano da sempre i percorsi degli artisti in mostra, ma le loro opere presentano sicuramente una complessità che emerge nel loro lato concettuale e nella reazione emotiva dello spettatore.

Sulla carta, un'esposizione necessaria e più che interessante, in tempi di espressioni artistiche spesso forzatamente complesse e incomprensibili alla maggior parte del pubblico. Inaugurazione il 24 marzo alle ore 18.30, mostra aperta fino al 20 giugno.

Elogio della semplicità, Fondazione Stelline
Elogio della semplicità, Fondazione Stelline
Elogio della semplicità, Fondazione Stelline
Elogio della semplicità, Fondazione Stelline
Elogio della semplicità, Fondazione Stelline

  • shares
  • Mail