Mediterraneo - Da Corot a Monet a Matisse a Genova


Genova si prepara a dire la sua nell’ambito dell’arte moderna e contemporanea. Mediterraneo da Corot a Monet a Matisse andrà in scena dal 27 novembre 2010 al 1 maggio 2011 a Palazzo Ducale. Un appuntamento importante che ridà spinta all'arte nel capoluogo ligure, dopo l’exploit del 2004 quale Capitale Europea della Cultura.

Un notevole sforzo espositivo, che si concentra su un’ottantina di opere provenienti da musei e collezioni europee e americane. Circa ottanta dipinti, che tracciano un legame tra diverse generazioni di artisti, affascinati dalla linea dell’orizzonte del Mar Mediterraneo, i suoi colori e le sue luci.

La mostra viene promossa dal Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e Linea d'ombra, con la cura scientifica di Marco Goldin.

Si parte dal Settecento, con il classicismo di Joseph Vernet e Hubert Robert, per passare alla scoperta del realismo e la poesia di Courbet e Corot. Tappa obbligata l’impressionismo di Monet, Ce'zanne, Renoir, poi le nuove strade tracciate da Van Gogh, Signac, Munch, i Fauves e Matisse, e poi Derain, Braque, Friesz, Dufy, Valloton, Soutine, Bonnard, fino a Nicolas de Stael, a metà del ‘900.

Duecento anni di pittura sulle sponde del Mediterraneo, tra le sue sponde, ora aspre ora brulle, che sono duecento anni essenziali per comprendere la storia dell’arte e dell’affascinante rapporto tra la creatività umana e la natura.

  • shares
  • Mail