Nell'Adorazione dei pastori di Caravaggio potrebbero nascondesti quattro diversi autoritratti del Maestro


Nello svelare l'atteso restauro dell'Adorazione dei pastori di Caravaggio, Rossella Vodret, soprintendente per il Polo museale della citta' di Roma, non ha nascosto una certa emozione nel rivelare al pubblico una verità nascosta dietro questo bellissimo dipinto, realizzato durante il periodo del suo esilio nell'Italia meridionale del maestro lombardo.

Michelangelo Merisi si trovava in Sicilia al momento di dipongere l'Adorazione e, con tutta probabilità, era a corto di modelli per i suoi personaggi maschili. Così, suggerisce Vodret, si potrebbe essere rivolto a se stesso per tutti e quattro i pastori, realizzando altrettanti autoritratti in diverse epoche della sua vita.

L'idea è dotata di una forza di suggestione enorme. Sarebbe dunque questo un autoritratto degli autoritratti, il principale dei tanti che Caravaggio disseminò nella sua opera.

  • shares
  • Mail