Marina Abramović al MoMa

Marina Abramović al MoMa

Dal 14 marzo al 31 maggio il MoMa dedica la prima grande retrospettiva a uno dei personaggi più noti e importanti dell'arte contemporanea, Marina Abramović, pioniera e protagonista dell'arte intesa come performance. "The Artist Is Present", questo il titolo della mostra, presenta infatti circa 50 lavori che spaziano in 40 anni di attività artistica.

Il lato più interessante di questa retrospettiva è che tra le opere (si tratta soprattutto di video, fotografie) vengono ripercorse alcune delle performance più famose: circa 35 artisti selezionati dalla Abramović rieseguiranno per la prima volta, tra l'altro, "Nude with Skeleton" (2001-2005), in cui una performer nuda riprende la sagoma di uno scheletro muovendosi con esso, o "Imponderabilia" (1977), in cui un uomo e una donna nudi si pongono ai lati di una porta costringendo il pubblico a guardare l'uno o l'altro performer.

Ma Marina Abramović presenterà anche un nuovo lavoro, "The Artist is Present", appunto: durante il periodo della mostra, siederà in silenzio a un tavolo nel Donald B. and Catherine C. Marron Atrium, invitando passivamente gli spettatori a sedersi (per il tempo che vogliono) al suo tavolo; in un duro mutismo, gli avventori entreranno in tensione con lo sguardo di un'artista che ha fatto del proprio corpo la sua massima forma d'espressione.

Marina Abramović al MoMa

Marina Abramović al MoMa Marina Abramović al MoMa Marina Abramović al MoMa

Marina Abramović al MoMa Marina Abramović al MoMa Marina Abramović al MoMa
Marina Abramović al MoMa

  • shares
  • Mail