L'aurora del Maxxi


Forse il 27 maggio, sebbene sia ancora primavera, si sentirà già aria d'estate. Comunque vada l'importante è che a Roma apre il Maxxi, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, il primo museo pubblico nazionale dedicato alla creatività del nostro tempo, progettato da Zaha Hadid. 27, 28, 29 maggio, tre giorni per inaugurare subito in grande stile: 5 gli appuntamenti espositivi in programma.

Spazio, un percorso attraverso le collezioni di Arte e di Architettura del Maxxi, che presenta 80 opere tra cui Boetti, Kentridge, Penone, Vezzoli, in un dialogo con progetti pensati appositamente per la mostra da dieci architetti e studi di architettura internazionali. Poi Gino De Domiciis. L’immortale, una delle più grandi retrospettive sull'artista, sua cura di Achille Bonito Oliva.

Ancora Kutlug Ataman. Mesopotamian Dramaturgies, 8 video che ripercorrono il rapporto tra Oriente e Occidente; Luigi Moretti Architetto. Dal razionalismo all’informale ed infine Geografie Italiane, una gigantesca installazione video che occupa una parete di 40 metri, a cura di Maristella Casciato, Pippo Ciorra e Margherita Guccione, realizzata da Studio Azzurro. Delle singole mostre avremo modo di parlarvi più dettagliatamente nei prossimi mesi.

[Nella foto Aurora di Mario Airò, Collezione Maxxi]

  • shares
  • Mail