Jean-Michael Basquiat: The Radiant Child


Nel corso dell'ultimo Sundance Film Festival, oltre all'attesissimo primo film di Banksy che ha occupato la scena, è stato presentato un bel documentario, Jean-Michael Basquiat: The Radiant Child, girato dalla regista americana Tamra Davis, moglie di Mike D dei Beastie Boys.

Il film contiene molto materiale inedito, con interviste a Basquiat ed ai suoi amici. La parte della grafica e della titolazione è stata curata dallo Studio No.1, dove il direttore creativo è nientemeno che Shepard Fairey. Le musiche di "Jean-Michael Basquiat: il bambino raggiante" (brutta questa traduzione letteraria che ho tentato!) sono di Adam Horovitz aka Ad-Rock & Mike Diamond aka Mike D, cioé i 2/3 dei Beastie Boys.

"This is a song for the genius child. Sing it softly, for the song is wild. Sing it softly as ever you can - Lest the song get out of hand. Nobody loves a genius child. Can you love an eagle,Tame or wild? Can you love an eagle, Wild or tame? Can you love a monster Of frightening name? Nobody loves a genius child. Kill him – and let his soul run wild".

"Questa è una canzone per un bambino geniale. Cantala dolcemente, perché la canzone è selvaggia. Cantala più dolcemente di sempre - Per evitare che la canzone possa sfuggire di mano. Nessuno ama un bambino geniale. Puoi amare un'aquila, addomesticata o selvatica?
Puoi amare un'aquila, selvatica o addomesticata? Puoi amare un mostro di nome spaventoso? Nessuno ama un bambino geniale. Uccidilo - e lascia che la sua anima corra, selvaggia."

Una poesia di Langston Hughes (tradotta dal sottoscritto), tratta dal clip di apertura di Jean-Michael Basquiat: The Radiant Child, che potete vedere qui.

  • shares
  • Mail