Gli scatti di Richard Kern arrivano a Roma

richard kern

Dal 16 marzo al 18 maggio la Galleria Doozo espone i lavori di Richard Kern. Dopo il successo genovese della mostra fotografica “New Shots”, gli scatti di Kern arrivano così a Roma.

Considerato fra gli esponenti più rappresentativi dalla cultura undergroud, l'artista statunitense indaga principalmente l'universo femminile, i suoi misteri e le sue debolezze, ricavandone veri e propri ritratti. Ragazze normali, non professioniste, divengono icone inconsapevoli di una sessualità implicita, giocosa e
ingenua, o portata all'estremo: immagini quasi rubate al privato, ma con la complicita fra chi osserva e chi si fa osservare. Una poetica che nel suo complesso tende a liberare il porno dal senso di colpa tipico della società cristiano-borghese, capaci per questo di polarizzare l'opinione pubblica e la critica.

Richard Kern è nato nel 1954 a Roanoke Rapids in North Carolina: vive e lavora a New York City. Negli anni '80 ha diretto alcune pellicole underground, ma a partire dagli anni ‘90 si è dedicato alla fotografia, dirigendo solo occasionalmente alcuni video musicali per gruppi come Marilyn Manson ed i Sonic Youth.

  • shares
  • Mail