Graffiti art: il murale più lungo del mondo?

graffito blu_bl.jpg

Forse non sarà effettivamente il più lungo del mondo (il Guinness World Records dice che lo sia questo) ma, di certo, è il più lungo e interessante che abbia mai visto.

L'autore di questo graffito dalle proporzioni di grande affresco è noto a tutti come "blu".

Quello di cui riproduciamo solo una piccola parte qui, rimandandovi alla versione completa, è un pezzo che rappresenta due file di animali che convergono in un solo punto. Una sorta di arca di Noè nichilista.

Perché tutto verte sull'illusorietà di un certo tipo di fiducia, più che nell'evoluzione, che funge qui solo da metafora, nel progresso stesso.

Tutto è espresso attraverso l'espediente di riunire, dopo una lunga rincorsa di perfezionamenti, partendo dalle due estremità del muro prescelto, le due schiere di animali sempre più efficienti, in un solo esemplare d'uomo, appena ucciso da un arma da fuoco.

Dei lavori di blu sorprendono la varietà dei supporti utilizzati e l'ampio respiro dei temi trattati, spesso grandi almeno quanto le effettive dimensioni dei lavori.

Sui suoi siti ha pubblicato, oltre a un brillantissimo layout che finge di poter essere sfogliato come uno sketchbook, anche una raccolta di suoi murali in giro per tutto il Sudamerica.

  • shares
  • Mail