Berlin Biennale 2010


Do you believe in reality? Con questa domanda si presenta al pubblico la nuova edizione della Berlin Biennale, un grande forum sull'arte contemporanea in aperto dialogo con il pubblico e il capoluogo tedesco. La città di Berlino, continuamente rimodellata ed attraversata da dinamiche di mutamento, conserva un'atmosfera ideale per stimolare la creatività ed è per questo che molti artisti l'hanno scelta come base per la loro ricerca.

Non solo occasioni di confronto e di lavoro, ma anche capacità di partire continuamente da zero, reinventarsi senza pagare scotto alla pesantezza del passato. Nasce così nel 1998 la Biennale di Berlino, che dall'11 giugno all'8 agosto 2010 va in scena con la sua sesta edizione. Un evento curato da Kathrin Rhomberg, che si apre partendo dalle fotografie di Adolph Menzel (1815–1905, nella foto sopra), per accompagnarci in un viaggio sulle libertà e i limiti del presente, nonché sui sogni e gli incubi del futuro.

Fa da preludio alla Biennale il progetto Artisti Beyond, finanziato con il sostegno della Commissione europea, nato per coinvolgere gli artisti in un dialogo con il pubblico locale, nei luoghi in cui le persone vivono e lavorano. Su invito di Kathrin Romberg sette artisti hanno già cominciato a produrre i loro contributi. Sono: Mark Boulos, Phil Collins, Marcus Geiger, Nilbar gure, TurkeyPetrit Halilaj, Runik e Bozzolo (dall'Italia), Thomas Locher e Marie Voignier.

  • shares
  • Mail