I ricavi della Collezione Stuyvesant


Ieri grande serata di vendite da Sotheby's Amsterdam, la Peter Stuyvesant Collection ha superato tutte le aspettative, realizzando 13.590.475 euro. Se bene ricordate, le previsioni di vendita si aggiravano tra i 4 e i 6 milioni....cos'è che ha fatto schizzare così in alto i guadagni?

Cinquecento clienti si sono dati battaglia (più che altro per vie telefoniche, attraverso mandatari e re-seller che hanno margini di ricavo tra l'1 % e il 3 %). La quotazione maggiore è stata raggiunta da un quadro di Martin Kippenberger, artista tedesco scomparso nel 1997, all'età di 44 anni. Il suo Dinosaurierei (Dinosaur Egg), un olio su tela del 1996, ha portato 1.072.750 € nelle casse di Sotheby's, quando le previsioni iniziali lo davano a 200.000 euro.

Buoni ricavi anche per il Tony di Niki de Saint-Phalle (408.750 €), una delle prime sculture della serie delle Nana. Grande protagonista è stato Karel Appel, che giocava in casa. Tete Tragique(nella foto), un olio su tela del 1961, ha realizzato 492.750 €, mentre Torse de Femme, del 1964, ha portato 432.750 €. Da segnalare anche Square with Diagonals di Jan Schoonhoven, rappresentante del Gruppo Zero, che è stato venduto a 456.750 €, di fatto quadruplicando il valore di stima iniziale.

  • shares
  • Mail