Creative Code di John Maeda

Si può venire in contatto con un libro in molti modi, anche strani e inconsueti. "Creative Code" di John Maeda l'ho conosciuto mentre preperavo il battuto qualche per delle patate arrosto qualche mese fa, proprio come vedete nel video.

Solo adesso che ho quasi finito di leggere il volume (una lettura ritardata più volte essendo il testo in inglese) posso scriverne e consigliarvene di terntare l'impresa: un viaggio intenso e sorprentente, a livello teorico e visuale, attraverso l'esperienza e la sperimentazione pedagogica di Maeda insieme ai suoi studendi del MIT MediaLab. Un libro dove estetica dei dati, interfacce, interazione, design e tecnologia si intersecano trovando inaspettati punti di contatto.

Il volume, edito da Thames & Hudson, è reperibile su Amazon: francamente sono molto tentata di imbarcarmi nella lettura di "Le leggi della semplicità", l'ultimo bestseller di Maeda frutto di una ricerca (Simplicity per l'appunto) che esplora strade e metodi per semplificare la vita delle persone rispetto alla crescente complessità in cui siamo immersi.

[Nel video, alcune citazioni tratte da "Creative Code"]

Creative Code di John Maeda

  • shares
  • Mail