Giorgio Stockel. La fotografia come fatto mentale

Giorgio StockelSi apre domani 18 marzo presso lo Studio-Galleria Embrice a Roma la mostra "Fotografia come fatto mentale", a cura di Carlo Severati.

Giorgio Stockel, fotografo e architetto milanese di nascita ma romano d’adozione, è Associato di Percezione e Comunicazione Visiva presso la Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni, alla Sapienza. Il suo lavoro sarà esposto attraverso un percorso articolato in quattro diversi momenti: tre temi espositivi che raccontano la carriera ormai quarantennale del fotografo, e la presentazione del volume "Fotografia come fatto mentale", che si terrà a conclusione della mostra il 26 marzo con gli interventi di Humberto Nicoletti Serra, Francesco Galli e Carlo Severati. Un piccolo appunto sull'esposizione: il terzo tema è dedicato all'Aquila, città a lungo fotografata da Stockel nel 1982, e il recente terremoto ha messo a nudo la fragilità registrata nelle immagini che oggi conosciamo.

La mostra rimarrà aperta fino al 26 marzo: l'ingresso è libero.

  • shares
  • Mail