A Maastricht, il Tefaf 2010

Tefaf 2010

E' incominciata il 12 marzo, e proseguirà fino al 21. La 23esima edizione del Tefaf, una delle più importanti fiere d'arte e antiquariato, sembra all'altezza degli anni precedenti. 15mila metri quadri di esposizione e più di 250 galleristi e mercanti d'arte proporranno a Maastricht al pubblico dei veri capolavori. Anche chi non ha la benché minima intenzione di comprare qualcosa deve visitare questa fiera, che è anche un enorme e irripetibile museo.

Non capita spesso, infatti, di vedere in un colpo solo delle opere di Hopper, Dalí, Van Gogh; e poi quelle dei simbolisti, e dei caravaggeschi. Se il visitatore non ha almeno qualche cognizione i storia dell'arte, un giro in questa galassia artistica può provocare dei forti disorientamenti. Picasso, come sempre, è uno degli artisti più quotati e attesi, tanto che, di lui, si vende tutto.

Ci sono anche due sue tavolozze (una è nella gallery), e una cassetta della frutta piena di barattoli di colore. Ma c'è anche Calder, Giacometti, persino Botticelli; e poi Man Ray, Lucio Fontana. Insomma, se si lascia da parte l'idea di trovarsi, in fondo, in un grosso mercato, si ha l'impressione di trovarsi, veramente, in un museo che comprende tutti i musei della terra.

Tefaf 2010

Tefaf 2010 Tefaf 2010. Tavolozza di Picasso Tefaf 2010. Concetto spaziale, Lucio Fontana

Tefaf 2010, Klein

  • shares
  • Mail