Man Ray - Robert Mapplethorpe alla Fondazione Marconi di Milano


Inaugura martedì 23 marzo alle 19 alla Fondazione Marconi di Milano, Man Ray – Mapplethorpe. Un accostamento molto particolare, tra due artisti che hanno operato a distanza di oltre mezzo secolo. Man Ray, nel 1920 a Parigi diviene famoso come artista della fotografia con i suoi rayographs e la tecnica della solarizzazione. Lucien Treillard, suo asistente, dichiarava: “Man Ray fotografo? No, si è servito della fotografia come di altri mezzi espressivi: matita gouache, pittura a olio... Ha creato opere d'arte con l'ausilio del mezzo fotografico. Man Ray è un artista e rivendica questa etichetta. Certo, ha realizzato opere commerciali per la moda o per clienti occasionali. Ma spesso queste fotografie diventano grazie a lui opere d'arte."

Anche Robert Mapplethorpe parte dalla pittura per approdare al mezzo fotografico, usato per scolpire in bianco e nero la bellezza e la sensualità della forma. Nella sua ricerca ha cercato e in certi casi ottenuto un equilibrio tra forme classiche ed elementi contemporanei. Dal collage al riutilizzo di fotografie cestinate da altri, Mapplethorpe si fa conoscere cominciando a fotografare amici e conoscenti, che diverranno artisti famosi.

L'allestimento alla Fondazione Marconi propone fotografie, dipinti e oggetti di Man Ray, che coprono un arco di tempo che va dagli anni venti agli anni settanta, accanto a 25 lavori di Robert Mapplethorpe, realizzati tra il 1975 e il 1986. Si contrappongono così i ritratti della culturista Lysa Lyon, musa e collaboratrice di Mapplethorpe, a quelli di Woman in Bondage di Man Ray. Il dialogo prosegue accostando i rispettivi punti di vista sul nudo, l'attenzione posta su particolari, dettagli o scene corali.

L'allestimento di Milano è realizzato parallelamente alla mostra Robert Mapplethorpe. La perfezione della forma, dal 21 marzo al 16 giugno al Museo d’Arte di Lugano. Un progetto diretto da Bruno Corà, che ha firmato anche un testo introduttivo per il catalogo della mostra alla Fondazione Marconi, che parte dalle 'qualità inedite' di entrambi gli artisti.

Man Ray - Robert Mapplethorpe alla Fondazione Marconi di Milano
Robert Mapplethorpe- Ken, Lydia and Tyler,  1985  stampa in gelatina  d’argento
Robert Mapplethorpe - Lisa Lyon, 1981  stampa in gelatina  d’argento
Robert Mapplethorpe - Jennifer Jakobson,  1981  stampa in gelatina  d’argento
Man Ray -  Juliet   1948  fotografia
Man Ray - Robert Mapplethorpe alla Fondazione Marconi di Milano
Man Ray - Robert Mapplethorpe alla Fondazione Marconi di Milano
Man Ray - Priape  1920 -1972  marmo bianco
Man Ray -  Senza titolo  1959  Rayograph, vintage print
Man Ray  - Nudo  1930  fotografia solarizzata new  print
Man Ray -  Senza titolo  1938  Rayograph later print  applicato a tavola

  • shares
  • Mail