L'obesità raccontata dall'Ultima Cena


Viviamo nel mondo degli eccessi e degli sprechi. Il consumo eccessivo di cibo è una conquista della contemporaneità. Lo conferma uno studio della Cornell University, condotto da Brian Wansink, che ha preso in esame oltre 1.000 anni di rappresentazione dell'Ultima Cena.

I ricercatori hanno analizzato 52 dipinti raffiguranti, le dimensioni delle porzioni e dei piatti rappresentate all'interno delle opere d'arte, sono progressivamente cresciute dal 23 al 69 per cento dall'Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Questa scoperta suggerisce che il fenomeno di servire porzioni più grandi, che spinge le persone a mangiare tanto e troppo, è cresciuto a fianco dell' incremento nella produzione e nella disponibilità, dei prodotti alimentari. Why We Eat More Than We Think?, mangiamo più di quello che pensiamo dunque e l'analisi delle Ultime Cene riflette il dilagare dell'obesità nelle nostre società.

  • shares
  • Mail