Ancora disegni di luce


Avevo bisogno di un pretesto per occuparmi ancora della mia nuova passione, e l’ho trovato in un solo giorno.
A quanto pare, infatti, ieri non siamo stati i soli a parlare di street art “luminosa”. Su Wooster collective hanno postato un paio di video che, anche se realizzati a scopi commerciali, sono veramente sorprendenti.


La dimensione temporale e l’uso di più colori, aggiungono ulteriore fascino e complessità a quest’arte silenziosa, incomprensibile e un po’ clandestina. Almeno nel contesto fisico in cui viene realizzata.

Immagino i rari passanti fuggire nella tenebre, dopo aver osservato una decina di indemoniati agitare in aria i loro telefonini, come ad evocare una sconosciuta divinità post moderna.

  • shares
  • Mail