Il St. Moritz Art Masters con artisti da tutto il mondo, ma punta sulla Cina

L'arte da oggi è protagonista a St. Moritz, dove si inaugura il St. Moritz Art Masters, dal 23 all'1 Settembre 2013.

Le valli dell'Engandina si animeranno di eventi, installazioni, percorsi d'arte, incontri, per presentare 100 artisti regionali, nazionali ed internazionali che trasformeranno la cittadina in un museo diffuso del contemporaneo. L' evoluzione dei linguaggi dell’arte, il rapporto con il territorio, gli slanci verso nuove frontiere creative, sono le tematiche che si vogliono affrontare in questo evento-confronto dove artisti affermati e di nuova generazione saranno messi a dialogare guardando al futuro sotto il segno dell'arte.
Trenta le location, all'aperto e all'interno di spazi pubblici o privati come gallerie e musei, ma anche hotel e chiese che espongono opere come le illustrazioni di Enzo Cucchi, le sculture in bronzo di Jan Fabre, le fotografie di Mimmo Jodice e Steve McCurry e i video-ritratti di Robert Wilson.

Per la sezione fotografia, il curatore e mercante ghanese Reiner Opoku ha deciso di mettere il pubblico di fronte a delle Emotional Stories, delle sequenze narrative in cui l'artista offre un nuovo punto di vista sulla realtà attraverso la pratica visiva. Patrick Demarchelier, Bruno Ehrs, Joel Meyerowitz, Hans-Georg Esch, Paolo Solari Bozzi, Evgenia Arbugaeva, Gregor Schlierenzauer sono i fotografi chiamati a rappresentare i cambiamenti di una società alle prese con i propri limiti e i punti di forza.

Ma quest'anno il St. Moritz Art Masters punta sulla Repubblica Popolare cinese, soffermandosi e facendo un passo indietro di fronte alle ultime frontiere creative che guardano già altrove: all'America Latina, all' India e alla Polonia. Lo fa riflettendo sull'arte cinese, che affronta con sempre maggiore slancio gli stimoli del contemporaneo. A simbolo di questi dieci giorni di full-immersion nell'arte cinese l'opera "Tree" di Ai Wei Wei, allestita all'interno della chiesa protestante, potrebbe essere un simbolo della Cina oggi; un albero dalle proporzioni gigantesche creato dall'artista assemblando di legni di alberi morti provenienti dalla regione montana del sud della Cina diventa simbolo di una bellezza in continua evoluzione e rinascita.

Foto| St.Moritz Art Masters

  • shares
  • Mail