Donna californiana condannata a 7 anni per vendita di arte contraffatta


Kristine Eubanks, californiana di 52 anni, è stata condannata a 7 anni di reclusione per aver venduto, tramite aste televisive, più di 20 milioni di dollari di arte contraffatta, incluse diverse litografie di Marc Chagall e Pablo Picasso.

Il suo marito e collega, Gerard Sullivan, attende la sua sentenza per il 24 maggio e anche per lui è prevista una pena molto severa: fino a 6 anni. La loro galleria, la Fine Art Treasures Gallery, operava il venerdì e il sabato su due canali tematici, appartenenti ai network DirecTV e Dish Network.

I due hanno confessato di aver fatto stampare per conto loro parte delle opere, e di averne acquistate altre già contraffatte. Gli acquirenti ignari erano convinti che le opere d'arte provenissero da grandi vendite di collezionisti in crisi finanziaria, con bisogno di liquidità.

  • shares
  • Mail