L'arte spiegata ai truzzi, un concetto esilarante

L'arte sembra sempre una cosa da alti spiriti, e se invece la vera sfida fosse proprio quella di trasmetterla anche ai più incolti?



Un concetto indubbiamente interessante, che si esprime a perfezione in un sito che chiarisce perfettamente le sue intenzioni già dal nome l'arte spiegata ai truzzi, e soprattutto nel loro idioma. Perché la differenza fondamentale sta tutta nell'atteggiamento personalizzato, che permette a concetti e bellezze solitamente trascurati anche per semplice incomprensione, di arrivare dritta al cuore dei destinatari putativi.
Ci sono grandi glorie architettoniche, come il Vittoriano illustrato dall'ultimo post in ordine di apparizione, "Tuttomondo" di Keith Haring, ma anche la "Nike di Samotracia", l'immancabile zuppa Campbell di Andy Warhol e poi capolavori di Salvador Dalì, Marcel Duchamp, Jackson Pollock, Gauguin, tutti illustrati in versione semplificata e romanaccia, con discorsi che assomigliano a quelli che si potrebbero ascoltare nelle osterie della capitale, se non fosse che girano intorno a grandi simboli dell'arte nostrana e mondiale. E per di più la geniale trovata è stata partorita da Paola Guagliumi, romana di nascita e per scelta abitativa odierna, laureata in Storia dell’Arte e guida turistica, oltre che autrice di quest'esilarante guida, una raccolta che sembra riportare molti strascichi dell'esperienza personale, con una bella aggiunta di competenza e volontà esplicativa.

Per scompisciarsi appuntamento al canale youtube

Via | lartespiegataaitruzzi.tumblr.com

  • shares
  • Mail