A Lucca, "State of Mind": arte contemporanea

State of Mind a Lucca

Fino al 27 giugno, il Lu.C.C.A. (Lucca Center of Contemporary Art) ospiterà la mostra "State of mind. Minimal Art / Panza Collection", un'occasione per scoprire o riscoprire quella tendenza artistica che, affermatasi alla fine degli anni '50, si oppose ai dettami della pop art e al più aristocratico espressionismo astratto degli anni '40 e '50.

Vi saranno presenti le opere di otto artisti della Collezione Panza che più rappresentano questa tendenza: Lawrence Carroll, Lies Kraal, Timothy Litzmann, Christiane Löhr, Emil Lukas, Jonathan Seliger, Séan Shanahan, Roy Thurston. Se la Minimal Art, originariamente, prevedeva e quasi imponeva sculture dalle forme primarie, ora si è evoluta e diversificata molto.

Certo, lo stile espressivo essenziale è rimasto, ma vediamo che le diverse personalità si sono via via imposte con maggior determinazione, sia per materiali che per forme, che impongono comunque in maniera evidente la loro presenza fisica, così come accadeva alle origini. Un percorso interessante tra una tendenza che nelle arti figurative e letterarie, ai giorni nostri, pare per molti versi predominare.

State of Mind a Lucca

State of Mind a Lucca State of Mind, Jonathan Seliger - Late Edition, 1995 State of Mind, Christiane Lohr - Gehange (Ciondolo), 2003

State of Mind, Emil Lukas - From Rose to Slate, particolare State of Mind a Lucca

  • shares
  • Mail