La Low Cost Life di Gisbert Lippelt



Gisbert Lippelt, padre magistrato e mamma architetto, è un ex ufficiale di nave da crociera che 35 anni fa ha fatto una scelta radicale: abbandonata la sua carriera, decide di vivere in una grotta senza elettricità e acqua corrente nell'isola di Filicudi, con uno low cost ed ecosostenibile stile di vita totalmente immerso nella natura. Lo vedete nella foto in alto intendo in una toletta mattutina: un volto bellissimo.

Carlo Bevilacqua
, fotografo e filmaker nato a Palermo nel 1961, ha seguito le tracce di quest'uomo sull'isola, realizzandone un ritratto che tocca le corde scoperte della contemporaneità: la natura si trasforma il lusso, un bene prezioso e raro irragiungibile agli abitanti della metropoli, con uno scarto non ricucibile. Non desidero imbarcarmi in un'omelia del ritorno alle origini (falsa opzione in quanto non-esistente) nè nella ricerca di un'eden perduto da riconquistare, ma riflettere su conflitti e tensioni emergenti: aria, acqua, terra, energia. Sarranno questi i grandi temi che l'uomo contemporaneo si troverà a scegiere e questa storia, con le sue immagini, ci fa riflettere.

Il Palazzo Bentivoglio, nel comune di Gualtieri (RE), ospiterà dall'8 maggio al 13 giugno la mostra fotografica "Low cost Life" dedicata a Gisbert Lippelt. Un piccolo appunto: la grotta in cui l'ex-ufficiale vive è stata scavata con le sue mani in cima ad una rupe che domina lo splendido mare delle Eolie.

Low Cost Life


  • shares
  • Mail