Sebastiano Ricci in mostra a Venezia

Sebastiano Ricci

Sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, dal 24 aprile all'11 luglio , la mostra "Sebastiano Ricci. Il trionfo dell’invenzione nel Settecento veneziano" cerca di gettare nuova luce sull'esperienza pittorica dell'artista che Derschau, per l'utilizzo dei colori, definì il precursore di Giambattista tiepolo.

La mostra è stata organizzata in occasione dei 350 anni della nascita del pittore bellunese (1660-1734), personalità centrale nella storia dell'arte italiana e nella vita privata: lavorò a Venezia, in Inghilterra, a Firenze, e nei primi anni della sua attività artistica, fu anche al centro di un piccolo scandalo: pare che avesse messo incinta una ragazza e, per non sposarla, cercò di avvelenarla. Sembra che tutto sia stato sistemato grazie a un aiuto dall'alto, non meglio specificato.

La mostra, curata dall’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini, si concentra su una serie di bozzetti (dipinti, sculture, disegni) ai quali Sebastiano Ricci diede molta importanza, in quanto momenti non solo preparatori alla realizzazione della tela, ma dotati di una propria autonomia artistica.

Sebastiano Ricci

Sebastiano Ricci Sebastiano Ricci Sebastiano Ricci

Sebastiano Ricci Sebastiano Ricci Sebastiano Ricci

  • shares
  • Mail