Louvre, falsi ticket made in China per il più famoso museo del mondo

Non dorme sogni tranquilli il grande museo parigino, probabile vittima di una frode sugli ingressi.

E' un'autentica celebrità visitata da milioni di turisti ogni anno, ebbene il museo del Louvre di Parigi sarebbe vittima del suo stesso successo. A dimostrarlo un recente affaire che ha interessato i biglietti d'ingresso. La direzione del museo aveva allertato le autorità competenti già a metà agosto, quando l'esistenza di un traffico di ticket falsi era stata sospettata da alcuni impiegati. Anche se il danno non è stato ancora quantificato, è in corso un'inchiesta che interessa in particolare alcune reti cinesi, secondo le Parisien.

Il 12 agosto una agente di sicurezza del Louvre ha espresso alcuni dubbi su un biglietto di gruppo presentato da un turista cinese e ha lasciato passare la persona informando la gerarchia...

Il Louvre stesso ha affermato che si trattava di un'imitazione di scarsa qualità che avrebbe messo in allarme i vigilanti, mentre appena qualche giorno dopo sono state riscontrate imitazioni quasi perfette. In ogni caso fonti giudiziarie hanno comunicato l'esistenza di un pacco con 3.600 falsi ingressi provenienti dalla Cina, destinato ad una società parigina, fermato dalla dogana all'aeroporto di Liège, in Belgio, e per far luce sull'accaduto delle guide sarebbero state convocate e ascoltate al commissariato di polizia del I° arrondissement della capitale. Vi aggiorneremo sugli sviluppi...

Foto by MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Via | francetvinfo.fr

  • shares
  • Mail