'Pop Ten'. Andy dei Bluvertigo a Pietrasanta


Non è una novità che Andrea Fumagalli, in arte Andy, tastiere e mente dei (furon) Bluvertigo scelga la Versilia come palcoscenico delle proprie creazioni artistiche. Innamorato della pop art e delle sue contaminazioni lungo tutto il corso degli anni '80, l'Andy pittore era già stato ospitato da Gestalt Gallery a Pietrasanta.

La “piccola Atene” oggi rende tributo al suo immaginario surreale con una mostra che parte sabato 24 aprile (alla presenza dell'artista e di Red Ronnie, autore del testo di presentazione della mostra) nella sala delle Grasce presso il complesso di Sant'Agostino, in piazza Duomo. Uno scenario dove l'antico si incontra con il nuov, è 'Pop Ten', tele e pittura applicata al design (tavoli, sedie, chaise longue, pouff, manichini e strumenti musicali).

Andy ci porta a New York, nel pieno della new wave, dove Echo and The Bunnymen, Psychedelic Furs, Simple Minds, fanno ballare i giovani al ritmo della nuova onda. Miti e icone di questa generazione vengono rimescolati: dai Puffi a Mazinga Zeta, da David Bowie a Jim Morrison.

Amato od odiato, Andy non presuppone vie di mezzo.

  • shares
  • Mail