La Regina d'Inghilterra mette online le Collezioni Reali d'Arte


In molti sanno quanto Elisabetta II d'Inghilterra tenga alle arti e alle Collezioni Reali. Non altrettanti quanto sia forte il suo interesse anche per le nuove tecnologie. Dal connubio di queste due passioni della sovrano britannica, è venuto fuori un prestigioso incarico per Jemima Rellie, il "pioniere di internet" cui si deve la sistemazione online delle collezioni della Tate Gallery di Londra.

Jemima è stata infatti nominata "director of publishing and new media at the Royal Collection". Si tratta di un'imponente raccolta, che conta più di 200.000 opere, per un valore totale di 10 miliardi di sterline. Jemima, manco a dirlo, è entusiasta del compito che le spetta:


"Useremo per conto di Sua Maestà il meglio di queste entusiasmanti tecnologie. Abbiamo un account YouTube, uno Twitter e usiamo anche Flickr".

In "casa" sua, la Regina Elisabetta è seconda solo al suo consorte Filippo di Edinburgo, per quanto riguarda la passione e l'attenzione per i linguaggi di Internet. Lo dimostra il fatto che la Sovrana ha commissionato nientemeno che a Sir Tim Berners-Lee - l'inventore di Internet per come la conosciamo oggi - una consulenza per rilanciare il suo sito personale, raggiungibile a questo indirizzo.

  • shares
  • Mail