I ricami su fotografia di Maurizio Anzeri

Opere di Maurizio Anzeri

Sono assolutamente affascinata dai lavori di Maurizio Anzeri, e spero di vederli in occasione della mostra alla Saatchi Gallery (su cui tornerò).

Anzeri non si può definire un fotografo quanto piuttosto un artista. Questo perché non scatta foto, ma impiega immagini del passato (anni Cinquanta/Sessanta) trovate nei mercatini, come base per elaborare le sue creazioni. Le elaborazioni però non sono frutto di photoshop, ma di un lavoro di cucito. L'artista riesce a creare delle ragnatele di fili intrecciati, delle trame che coprono/decorano il volto delle persone ritratte. L'identità originale lascia il posto ad un'entità astratta e geometrica, più enigmatica della foto originale. Non si può dire che riporti in vita immagini dimenticate, perchè crea qualcosa di nuovo slegato dal contesto originale, frutto della sua ispirazione.

Oltre all'originalità del risultato, trovo molto interessante questo lavoro di ricamo/cucito, tradizionalmente legato al lavoro artigianale femminile (e impiegato in molti casi proprio come tecnica per raccontare una storia, come dimostrano i quilts). Anzeri cuce personalmente i suoi lavori (come anche Vezzoli, un altro artista che mi è venuto in mente guardando queste immagini), da vero esperto di ago e filo.

Immagini via | Today and Tomorrow

Opere di Maurizio Anzeri
Opere di Maurizio Anzeri
Opere di Maurizio Anzeri
Opere di Maurizio Anzeri

  • shares
  • Mail