Le Tour Paris 13, a Parigi la Babele della street art

Al centro de la Ville Lumière si erge la Tour 13, una torre su cui diverse opere di street art sono cresciute come funghi.

Il Piano - Le Grand Jeu@Le Tour Paris 13

Dalla Tour Paris 13, un edificio di nove piani lungo la Senna che sarà demolito fra poco più d'un mese, l'arte lancia un appello per salvare le città dal grigiore del cemento e dalle grinfie della burocrazia e della speculazione. Ci troviamo tra la Bibliothèque Nationale de France e la nuova Cité de la Mode et du Design. Chiamati da Mehdi Ben Cheikh della Galerie Itinerrance e Christian Omodeo di Le Grand Jeu, quasi 100 street e graffiti artist attivi a livello internazionale sono passati da qui dagli inizi di marzo 2013 ed hanno coagulato sulle pareti di questa torre tante energie creative differenti.
"Ho voluto portare il meglio della scena della street art a Parigi, e con questa mossa credo possa ritornare ad essere la capitale dell'avanguardia, come era prima della seconda guerra mondiale" dice Mehdi Ben Cheikh.
A differenza da quanto avviene in Italia, qui il progetto è stato lanciato dalla Mairie del 13° arrondissement di Parigi (la Circoscrizione 13) e coordinato dalla Galerie Itinerrance. 4500 mq di case popolari in attesa di demolizione e risistemazione, cioè uno 'spazio bianco'. Una zona urbana temporaneamente in disuso secondo le leggi francesi, che ne incentivano l'utilizzo come strumento di crescita culturale, sociale ed economica nella città contemporanea. Una volta che gli inquilini hanno trovato altre sistemazioni, gli artisti – 102, sono intervenuti in ciascun locale. Tra i nomi internazionali C215, Alexöne, Ethos, David Walker, Ludo, Inti ed eL Seed.
L'Italia – insieme al Portogollo, è fra le nazioni più presenti con il progetto 'Il Piano', curato da Christian Omodeo con il sostegno dell'agenzia Le Grand Jeu. Quindici gli artisti selezionati che hanno dipinto i 4 appartamenti del piano italiano. 108, Agostino Iacurci, Awer, Dado, Etnik, Hogre, Hopnn, JBRock, Joys, Moneyless, MP5, Orticanoodles, Peeta, Senso e Tellas.

Il Piano - Le Grand Jeu@Le Tour Paris 13

Un'iniziativa nata in pieno spirito DIY e portata avanti in piena autonomia economica da Le Grand Jeu, che si propone essenzialmente – come è già successo altre volte da Parigi, “alzare il livello del dibattito in Italia e dare risalto a progetti di stampo internazionale”.
Un grande sforzo, realizzato, come sostiene Christian Omodeo nell'intervista che ha rilasciato in questi giorni per Cosebelle.

“I feedback degli artisti che hanno partecipato al progetto e che ci hanno  ringraziato per l’esperienza che hanno vissuto. Trovarsi la sera a parlare e a dipingere con dei pixadores di Sao Paulo, dei ragazzi arabi che fanno calligraffiti o A1one, il primo street artist iraniano ti arricchisce come persona, ma ti fa soprattutto sentire partecipe di una generazione che sta ridipingendo il pianeta senza neanche aver avuto bisogno di un manifesto artistico. Più utopico di così…”

Il video di presentazione

Il Piano - Le Grand Jeu@Le Tour Paris 13

  • shares
  • Mail