Aaron Young al Macro

Aaron Young al Macro Dal primo giugno al 22 agosto, il Macro (Museo di Arte Contemporanea di Roma) apre le porte a un giovane artista, Aaron Young (classe 1972) e alle sue particolari creazioni. Con la mostra "Slippery when wet" Young cercherà di cerare nel museo un'ambientazione urbana, familiare ai molti visitatori.

Sul pavimento, innanzitutto, vi sarà un grosso lavoro a stencil, delle scie disegnate con olio di motore e pneumatici, che ricreerà non solo visimamente, ma anche olfattivamente, l'ambiente della strada. Ma il punto di forza della mostra saranno i quattro video presentati (uno creato appositamente per questa esposizione): Aaron Young affronterà alcune città con lo sguardo straniante di una telecamera che si capovolge e viene presa a calci fino alla sua completa distruzione.

E per l'occasione Young realizzerà nella città di Roma un'installazione di grosse dimensioni, al Teatro Marcello: l'artista ridarà vita a una delle colonne del tempio di Apollo, e ad essa sovrapporrà una scultura, una carrozza per turisti. Un tributo alla città di Roma ma anche una feroce satira del mondo dell'arte.

  • shares
  • Mail