Liu Bolin vs graffiti!


Si confonde spesso con le mura ed i fondali cittadini, è Liu Bolin, artista per eccellenza dell'arte del camouflage, del nascondimento all'interno dello spazio pubblico. Cominciò a diventare invisibile nel 2005, quando il governo cinese chiuse il suo studio d'arte.

Di base scultore, Bolin ha sperimentato il lato oscuro della società, senza relazioni sociali. Raccoglie così, negli scatti che lo ritraggono dissolversi nel paesaggio, una sorta di potere del silenzio. Protesta sottile di chi non si vede ma c'è, sempre in piedi, e vuol dire la sua. Un mago della trasparenza.

A partire dal 2007 i suoi lavori, che presuppongono vere e proprie performance di make-up, sono divenuti famosi in tutto il mondo. Qui lo vediamo alle prese coi graffiti e dobbiamo dire che non se la cava male. recentemente Bolin è passato anche dall'Italia e qualcuno potrebbe (non) averlo visto a Milano e Venezia.

Liu Bolin vs graffiti!
Liu Bolin vs graffiti!
Liu Bolin vs graffiti!
Liu Bolin vs graffiti!
Liu Bolin vs graffiti!

  • shares
  • Mail