Silvio Giordano: la plastica accartocciata che non se ne va

"Packaging's Life" from Silvio Giordano on Vimeo.

Silvio Giordano è l'autore del video del post, Packaging's Life. Ieri mi ha mandato il link e mi ha chiesto un giudizio, un'opinione a riguardo. Come risposta pubblico il post, perché mi è piaciuto. Per due ragioni. Sul piano immediato, mi ha colpito il ritmo, il movimento e anche il rumore di sottofondo della plastica accartocciata. Una volta passato l'effetto sensoriale, ho pensato che viviamo proprio in un mondo di contenitori, alcuni dei quali belli, alcuni dei quali utili, ma nella maggior parte dei casi pesanti da smaltire. Per quanto uno cerchi di sbarazzarsene, pensando che accartocciandoli se ne vadano, questi ritornano, riprendendo il loro stato naturale. E quando nel video, come in una sequenza di fuochi d'artificio, si rigonfiano, mi sono venuti in mente tutti quegli animali marini che fatalmente ingeriscono sacchetti di plastica.

A parte il fatto che il video ha vinto il premio Celeste 2009 non so altro, e non ho voluto sapere di più dall'autore volutamente. Ho voluto provare, per una volta, a non cercare maggiori dettagli ed affidarmi invece alle sensazioni. Anche per vedere se l'effetto che uno percepisce, che il pubblico in generale percepisce, è quello pensato, sperato dall'artista, o se invece non è assolutamente così.

Giordano mi saprà dire.

  • shares
  • Mail