NA.TO L’arte del presente, il presente dell’arte a Napoli

Dal 4 al 14 ottobre 2013, dieci giorni per incontrare 14 artisti nella cornice del Castel Sant’Elmo di Napoli.

NA.TO a Napoli, Botto&Bruno, l'enfant sauvage

Due centri urbani che brulicano d'arte, e un'iniziativa che li unisce valicando le barriere nord-sud. Ecco il senso della mostra “NA.TO L’arte del presente, il presente dell’arte”, organizzata dall'IGAV Istituto Garuzzo per le Arti Visive di Torino presso il Castel Sant’Elmo di Napoli e curata da Alessandro Demma. Alla base dell'esposizione l'omonimo progetto NA.TO, creato per sviluppare parallelismi e suscitare riflessioni artistiche in un “gruppo” formato da 14 artisti scelti attraverso un’attenta ricognizione sulla scena artistica napoletana e torinese "due aree metropolitane culturalmente tra le più vitali e che tradizionalmente hanno segnato passaggi fondamentali del sistema dell’arte contemporanea italiana e internazionale".

NA.TO a Napoli, Massaioli, Quattro baci

E dopo il primo appuntamento, realizzato a Torino in occasione di Artissima l'11 novembre dell’anno scorso all’Ex-Manifatture Tabacchi, ecco raggiunto il secondo polo, quello partenopeo, che ospiterà in una delle sue location più rappresentative, a partire dall'inaugurazione, prevista per le ore 18.00 di oggi, giovedì 3 ottobre 2013, una vera e propria carrellata di esperienze differenti per linguaggi, tecniche, materiali arricchita dalla presenza di 14 critici d’arte/curatori invitati a ripensare il lavoro di ogni artista:

La selezione NA.TO, definita dal curatore un “intellettuale collettivo”, rintraccia una linea di pensiero e una poetica comune tra gli artisti per ridisegnare una cartografia politico-culturale dell’arte contemporanea in Italia. Una riflessione su un mondo e un sistema, in rapido mutamento, per catturare - con le parole di Charles Baudelaire - “il transitorio”, “il fuggitivo”, “il contingente”: la qualità che più caratterizza il nostro vivere contemporaneo.
Il progetto, infatti, vuole scattare un'istantanea del fare arte e dell'esercizio di consapevolezza proposto da chi, attuandola, non manca di interrogare la propria figura di artista a Napoli e a Torino. Per questo motivo sono stati invitati quattordici critici d’arte e curatori delle due città per approfondire, con i loro interventi, le riflessioni degli artisti in mostra.

NA.TO a Napoli, Ciro Vitale, SAP

Orario: ore 14.00 - 19.00
chiuso martedì
Ingresso: € 5,00

Via | polomusealenapoli.beniculturali.it/mostre.asp

  • shares
  • Mail