Augmented Reality e projection mapping 3D: la Ungers Galerie der Gegenwart di Amburgo firmata Danier Rossa

Inizio con oggi un breve ciclo per presentarvi alcuni progetti interessanti che utilizzano la tecnica del projection mapping 3D. Per chi non la conoscesse, consiste in qualsiasi metodo per sovrascrivere su superfici bidimensionali mappe tridimensionali, animandole. È una tecnica relativamente semplice ed accessibile che dà effetti e consente di realizzare interventi realmente sorprendendosi, iscrivendosi nel più ampio campo della Realtà Aumentata.

Quello che vedete è una complessa proiezione su architettura prodotta da Urbanscreen con la direzione artistica di Danier Rossa nel 2009. Il rigoroso edificio di forma cubica che vediamo è la O. M. Ungers Galerie der Gegenwart di Amburgo sul quale emergono i pattern visuali e la concezione teorica del Hamburger Kunsthalle. Il video si intitola "How it would be, if a house was dreaming".

Che ne pensate?

  • shares
  • Mail