Coperta un'opera di Banksy a Napoli

Coperta un'opera di Banksy a Napoli

Quella che vedete qui sopra è la riproposizione della santa Teresa del Bernini che Banksy aveva realizzato a Napoli, in via Benedetto Croce. Una riproposizione del tutto personale (l'estasi della santa sembrerebbe dovuta a un'indigenstione in un fast food), e che rappresenta, a mio parere, una dura critica al consumismo. Ma i passanti della zona, in questi giorni, hanno trovato una sorpresa

Il murales, infatti, è stato cancellato e sostituito da un anonimo writer con un pezzo di dubbia qualità, che vedete nella gallery. Ma il danno è stato anche maggiore: se Banksy era stato attento a non dipingere sui transettio murali di pietra, reperti archeologici testimoni dell'antico tracciato greco-napoletano, lo sconosciuto writer non si è fatto gli stessi problemi, come potete vedere.

E' un triplice peccato: primo, perché si perde un'opera di Banksy; secondo, perché si è arrecato un danno archeologico alla città; e terzo, perché il nuovo murales non pare decisamente all'altezza di quello che ha sostituito. C'è da sperare, almeno, che questo nuovo writer non avesse coscienza del misfatto...

Coperta un\'opera di Banksy a Napoli

Coperta un'opera di Banksy a Napoli Coperta un'opera di Banksy a Napoli

  • shares
  • Mail