La Biennale di scultura a Racconigi

La Biennale di scultura a Racconigi

Si inaugura oggi per proseguire fino al 10 ottobre, la Biennale di scultura nel castello di Racconigi, a cura di Luciano Caramel. La cornice è certamente d'eccezione - il castello e il parco - così come è da apprezzare l'idea di esporre le opere a cielo aperto, di farle interagire con l'ambiente.

Come ha fatto Arnaldo Pomodoro con la sua particolare tecnica, "inscrivendo" dei parallelepipedi nella facciata del castello; o come, con un effetto ancora più riuscito, ha fatto Muro Staccioli con una grossa cornice che èè come se delineasse una fotografia lasciandoci il gusto di vedere cosa circonda il soggetto.

E bella anche l'idea di porre a confronto e fare interagire gli stili di tre diverse nazionalità: gli ospiti provengono infatti dalla Gran Bretagna (c'è David Nash, Peter Randall-Page...), da Taiwan (belle le opere di YungHsu Hsu e di Yi Hung) e, naturalmente, dall'Italia. Ci saranno opere, oltre che di Pomodoro e di Staccioli, di Mimmo Paladino, Gino Marotta, Walter Valentini...

La Biennale di scultura a Racconigi

La Biennale di scultura a Racconigi La Biennale di scultura a Racconigi La Biennale di scultura a Racconigi

La Biennale di scultura a Racconigi La Biennale di scultura a Racconigi La Biennale di scultura a Racconigi

  • shares
  • Mail