'Da Fattori a Casorati' - Capolavori dell'800 a Viareggio

Il prossimo venerdì 25 giugno 'Da Fattori a casorati. Capolavori della Collezione Ojetti', apre ufficialmente al pubblico il Centro Matteucci per l’Arte moderna di Viareggio, luogo di ricerca ed archiviazione tra i più importanti d'Italia per quanto riguarda l'arte moderna.

L'allestimento, che sarà a Viareggio fino al 12 settembre (per poi spostarsi a Tortona dal 25 settembre), celebra la figura del collezionista Ugo Ojetti (1871 – 1946). Letterato e giornalista, fece l'inviato girando il mondo e si occupò da cronista di arte e cultura, impegnandosi anche a divulgare una critica dell'arte non destinata unicamente agli addetti ai lavori.

Nel 1914 acquistò una villa rinascimentale sui colli fiesolani che divenne luogo d'incontro tra scrittori, artisti, intellettuali e politici. Qui Ojetti costruì il suo museo, che si muoveva dall’antico al contemporaneo, da Jacopo della Quercia ad Andreotti, da Poussin a Spadini, passando per Fattori, Lega, Gemito, Pellizza, per giungere ad artisti tanto amati come Bourdelle, Ghiglia, Casorati.

La mostra a Viareggio è il primo tentativo di riunire le opere della collezione Ojetti e si snoda attraverso tre sezioni. I primis Giovanni Fattori ed i suoi capolavori, le piccole tavole macchiaiole e i grandi paesaggi più tardivi. Poi i ritratti e le nature morte di Oscar Ghiglia e infine le sculture di Libero Andreotti. Sullo sfondo le opere di quei pittori dell'Ottocento anti-accademico, Abbati, Borrani, Lega, Morelli e molti altri nomi minori, poco conosciuti, ma di altissimo valore.

Da Fattori a Casorati - Capolavori della Collezione Ojetti
Da Fattori a Casorati - Capolavori della Collezione Ojetti
Da Fattori a Casorati - Capolavori della Collezione Ojetti
Da Fattori a Casorati - Capolavori della Collezione Ojetti
Da Fattori a Casorati - Capolavori della Collezione Ojetti

  • shares
  • Mail