Una grande mostra per l'arte italiana contemporanea

Il museo di Tel AvivDi solito in Terrasanta ci si va per altri motivi e di questi tempi (per la verità sono anni ormai) non c'è da stare troppo tranquilli. Detto questo se vi trovate a passare in quei paraggi, si svolgerà a giorni una delle mostre più importanti degli ultimi anni, dedicata all'arte italiana contemporanea. "Mentalgrafie Italiane. Viaggio nell'arte contemporanea italiana" sarà ospitata presso le sale del museo d'arte di Tel Aviv per il periodo che va dal 19 luglio al 6 ottobre. Già qualche giorno fa avevo segnalato una mostra, questa a Milano, dedicata all'arte dei nostri giorni.

Speriamo che sia una controtendenza, considerando che il nostro paese è conosciuto sopratutto per la produzione artistica del passato più o meno recente, diciamo fino al Futurismo o giù di lì: Lo è invece assai meno per gli artisti dei nostri giorni, che invece in molti casi sono di ottimo livello.

La mostra si articola in tre sezioni: metafisica letteraria, metafisica ironico-tragica, metafisica analitica, in base alla tesi secondo la quale la pittura di oggi affondi le radici nella metafisica di primo novecento, rappresentate da artisti come De Chirico, Morandi e Alberto Savinio. Nell'esposizione trovano spazio un po' tutte le correnti dell'arte di casa nostra per arrivare ad artisti "recenti" come Roberto Cuoghi, Patrick Tuttofuoco, Giuseppe Gabellone e l'onnipresente Cattelan.

  • shares
  • Mail