Francesca Woodman a Palazzo della Ragione


Di Francesca Woodman, fotografa nata nel 1958 a Denver, in Colorado, e morta suicida nel 1981, avevamo già avuto occasione di parlarvi. Il Palazzo della Ragione (piazza Mercanti) di Milano le dedica una grande mostra che, attraverso 116 scatti (di cui 15 inediti) e 5 video, ripercorre la sua breve ed intensa carriera.

La mostra apre i battenti venerdì 16 luglio e sarà visitabile fino al 24 ottobre 2010. Viene curata da Marco Pierini e da Isabel Tejeda. Padre pittore e fotografo, madre ceramista, la Woodman cominciò a farsi autoscatti all'età di 13 anni, documentando le 'performance' che realizzava con le amiche. Nove anni di attività molto intensa, alla ricerca delle modalità per comunicare visivamente la propria intimità. Scatti in cui a farla da protagonista è la poetica del corpo, un corpo spezzato, sprezzante, frammentato, esposto, in simbiosi con gli ambienti che lo ospitano. Il volto invece è nascosto e spesso assente.

In mostra ci sarà anche l’installazione Swan Song (La canzone del cigno), rcreata a Providence nel 1978. Cinque fotografie di grande formato (1m x 1m) collocate ad altezze variabili, una delle prime sperimentazioni sullo spazio espositivo della fotografia e l'interazione col visitatore.

Francesca Woodman
Francesca Woodman
Francesca Woodman
Francesca Woodman
Francesca Woodman

  • shares
  • Mail