Louvre: sfigurato un capolavoro del Veronese

Louvre: sfigurato un capolavoro del Veronese

La notizia arriva dal quotidiano inglese "The Observer": un quadro del Veronese, "La cena in Emmaus" (155 ca.) sarebbe stato seriamente compromesso da due sessioni di restauro a opera dei tecnici del Louvre, il museo in cui è attualmente conservato.

Secondo il giornalista, il primo restauro avrebbe "mutilato parte del suo naso" (che, in effetti, cambia forma), mentre un secondo avrebbe lasciato la donna "con una narice innaturalmente ampia e con le labbra gonfie". Gli esperti hanno parlato di atto di chirurgia estetica, più che di restauro, ponendo l'accento sulla gravità dell'operazione, intesa ad attualizzare i lineamenti della donna.

A scagliarsi contro i restauratori del Louvre è soprattutto Michel Favre-Félix, presidente dell'Aripa (Associazione per il rispetto e la salvaguardia dell'eredità artistica), che ha sottolineato come la donna sia stata trasformata nella "caricatura di un'adolescente del ventunesimo secolo". Ma il fatto più grave è un altro.

La cosa più grave, infatti, è che il Louvre si è rifiutato di riconoscere che sono stati effettuati due restauri, nonostante le evidenze fotografiche. Insomma, ho sempre avuto grande rispetto per i restauratori, che svolgono un lavoro preziosissimo e spesso misconosciuto; ma mi sembra che questa volta l'abbbiano fatta grossa...

  • shares
  • Mail