Seconda Giornata della Creatività. Reportage dalla Pelanda

Roma Creativa - Giornata della Creatività

Un inizio di luglio all'insegna del reportage. Eccovi infattti insieme ad una carrellata di foto, impressioni e spunti dalla seconda Giornata della Creatività, che si è svolta ieri 30 giugno 2010 nel complesso della Pelanda, promosso dalla Provincia di Roma.

Ci arrivo verso le 15, sotto un sole cocente, e vado via intorno alle 17; purtroppo non riesco a seguire tutta la giornata, che si concluderà alle 21. Nel complesso due ore piacevoli che dedico a curiosare fra i tanti stand e progetti che animano lo spazio. Ecco infatti il primo dato: uno spazio animato dove scoprire la vasta rete di soggetti (per ovvi motivi non tutti, ma già molti) che compone la costellazione multi-faccia della creatività di Roma e provincia. Creatività intesa, interpretata e selezionata non solo, e forse non tanto, in base a criteri puramente artistici/estetici, ma per la capacità di questi soggetti di relazionarsi col territorio, di produrre (da eventi, festival, tecnologie, fino a design e moda), di creare in sintesi un asset economico capace di vivere ed alimentarsi. Grande attenzione - e ne sono stata felice - al mondo dell'alta formazione: dallo IED all'Accademia di Belle Arti, all'ISIA, al laboratorio CATTID de La Sapienza, presenti con propri stand disposti all'interno delle sette cellette che si affacciano sul corridoio, devo dire ben allestite. Al mondo dell'editoria romana di settore: tante le riviste di arte e design, fra cui ho sfogliato con piacere FEFÈ, DROME, GRAB, Disegno Industriale, per citarne alcune. Alle aziende start up fatte di giovani che sperimentano tecnologie con gli incubatpri di BIC Lazio, che alternano progetti di tecnologie ecosostenibili a pannelli solari a pezzi di hardware ripensati come oggetti di arredamento (quelli che ho visto non spiccano per originalità, ma l'idea è bella) .

La "popolazione" rappresentata nella Pelanda (uso questo termine in senso statistico come soggetti che abitano un territorio) rispecchia la concezione della giornata: far incontrare queste realtà con le istituzioni. A monte di questo, un lavoro editoriale e di ricerca che parte dalla Provincia e dall'assessorato alla Cultura che, grazie al coinvolgimento di FEFÈ al lavoro di Daniela Ubaldi, produce il volume "Roma Creativa": una mappa-guida che raccoglie 100 protagonisti della creatività di Roma e Provincia. Tutti i partecipanti ne hanno ricevuta una copia, che infatti ho a casa e sto sfogliando: fra vecchie conoscenze e nuove sorprese, un bel viaggio piacevole nei contenuti e nella grafica

Giornata della Creatività - 30 giugno, Pelanda








L'ultima parte del reportage è infine dedicata ai progetti che più mi hanno colpito. Lodevole lo spazio del CATTID che presenta alcune sperimentazioni in realtà aumentata con fiducial marker e un gioco interattivo che si snoda sulla mappa di Roma. Sempre in tema di interazione, in una delle stanze un pavimento, grazie all'incrocio di webcame e motion capture, genera luci e suoni al nostro passaggio (è nelle foto, ma purtroppo si vede pochissimo). Finisco con due esempi legati alla moda: vestiti quasi alieni fatti in feltro ma, soprattutto bellissime palline in feltro interattive che alla pressione delle mani si comportano come pulsanti (progettate dal giovane docente e designe Troy Nachtigall). Ci si potrebbero fare milioni di cose.

Unica pecca del mio reportage sono le conferenze: dando la precedenza alle opere, quando ho provato ad entrare in sala, nessun posto a sedere disponibile. Segno comunque di un certo interesse di pubblico.

Rimango quindi curiosa di seguire la prossima edizione.











Giornata della Creatività - 30 giugno, Pelanda [2]












  • shares
  • Mail