Fra arte, tecnologie e ricerca, a Contiglione il secondo workshop internazionale di MEDIARS


Si chiude il 23 luglio a Contiglione (Rieti) il secondo workshop internazionale dedicato all'arte, alla cultura e alle nuove tecnologie realizzato dal centro sperimentale MEDIARS.

Un passo indietro per capire qualcosa di più sul centro, un'organizzazione non profit nata nel 2006 come spin off della Regione Lazio, le cui attività si sviluppano fra Castello idi Contiglione in Rieti e Los Angeles. Il centro affianca la ricerca sull'arte e la cultura dei nuovi media a programmi di mobilità e residenze: il principale prodotto è la conferenza annuale nella quale si alternano installazioni, workshop, forum e progetti sul territorio. Fra i progetti, ad esempio, "Il Castello sensibile" realizzato nel 2007, in cui la facciata del Castello cambia di colore e intensità al passaggio del pubblico; "I Quartieri della Memoria" e "La Voce dei Luoghi".

Del programma 2010, per chi fosse in zona, segnalo la giornata del 21 luglio in cui sarà possibile visitare fra le altre l'installazione cuore.uno.zero di Stefano Sburlati che abbiamo intervistato qualche tempo fa su questo blog.

  • shares
  • Mail