Bill Viola: Mantova, Torino e Firenze per il maestro della videoarte

Triplo appuntamento con Bill Viola in Italia. L'artista newyorchese classe 1951 sarà presente a Mantova, Torino e Firenze con altrettante videoinstallazioni.

Bill Viola, The Raft, May 2004, Video/sound installation © Bill Viola

A partire da sabato scorso e fino al 20 febbraio 2014 Palazzo Te di Mantova ospita The Raft (La zattera) di Bill Viola, all'interno della serie La casa degli dei. Diciannove persone, uomini e donne di differente provenienza geografica, se ne stanno in piedi di fronte alla telecamera, colpiti da due violenti getti d'acqua laterali. La sorpresa, il senso del pericolo, la violenza dei getti d'acqua che sollevano e buttano in terra e poi di nuovo la calma.
Ancora una volta sono la semplicità e il rigore compositivo (inquadratura fissa al rallenty) a sancire la dinamica di quest'installazione audiovisiva, che è bella da vedere (nei riflessi e nei giochi di luce ed acqua) e da sentire (nei volti e nelle posture dei corpi).
L'artista, divenuto famoso con i suoi quadri in movimento, sarà presente in carne ed ossa mercoledì 11 dicembre alle 18.30 alla GAM di Torino (Sala Conferenze - ingresso da Corso Galileo Ferraris, 30), insieme alla compagna Kira Perov. I due presenteranno The Encounter (2012), l'ultima opera realizzata della serie Mirage. The Encounter - un deserto fatto d’aria e di calore, verrà posizionata proprio tra le opere della collezione permanente che parlano di natura.
La GAM inoltre è tra le poche istituzioni a livello internazionale a conservare le prime opere di videoarte di Viola, realizzate a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80 e collocate all'interno di una delle più importanti collezioni europee di film e video d’artista.
L'ultimo appuntamento con Bill Viola in Italia è infine previsto per martedì 17 dicembre presso la Galleria degli Uffizi di Firenze. L'artista ha infatti appositamente realizzato Self Portrait, Submerged, 2013 e lo donerà  all’Associazione Amici degli Uffizi per entrare a fare parte la collezione degli autoritratti della Galleria degli Uffizi. L'autoritratto sommerso sarà visibile fino al 22 dicembre 2013 nella ex-chiesa di San Pier Scheraggio. Nel video, della serie Water Portraits, l'acqua che avvolge ogni cosa è portatrice di un processo di cambiamento iscritto nel tempo. Proprio per questo nel video l'atmosfera è calma, il suono soffuso ed il protagonista si muove in maniera impercettibile.

Bill Viola - videoarte

  • shares
  • Mail