La colonna dell'Incompiuto Siciliano alla Biennale di Venezia

Inquesto video, girato a Giarre e pubblicato il 14 luglio, assistiamo al "taglio della colonna" dell'Incompiuto Siciliano e al suo successivo trasporto annunciato verso Venezia.

E infatti, questa colonna di cemento armato e ferro arruginito, sarà esposta all'ingresso del Padiglione Italiano viaggiando da Giarre, capitale dell'Incompiuto Siciliano con una concentrazione di ben 12 architetture non-finite per un paese di 20.000 abitanti, fino a Venezia, capitale dell'arte e della cultura, per assurgere a emblema dell'italico stile incpmpiuto.

Perchè l'operazione di Alterazioni Video non si limita ad una provocazione artistica quando afferma che l'Incompiuto Siciliano è lo stile architettonico più rilevante che l'Italia ha prodotto dal dopoguerra ad oggi. Leggendo i 10 punti del Manifesto (cosa che vi consiglio caldamente di fare), spiazzanti nell'impossibilità di discernere l'ironia e li sarcasmo dalla lettura critica del fenomeno, il risultato è che l'opera incompiuta trova la sua giustificazione estetica come opera d'arte. Bisogna dare atto ad Alterazione Video ad essere i primi ad aver affrontato l'insolubile problema di ecomostri e architetture abbandonate, frutto del malaffare e della corruzione della pubblica amministrazione, avanzando proposte concrete e rimescolando le carte in tavola.

Queste opere abitano il territorio con la loro paradossale presenza, si fondono organicamente ad esso e il costo di demolizione è spesso troppo alto perchè vengano rimosse. Bisogna averci a che fare.

Oltre all'operazione alchemica di trasformare l' scempio in stile architettonico, ecco che l'opera incompiuta diventa ricchezza e opportunità. Già nel 2006, Alterazioni Video avanza la proposta di creare un percorso turistico intorno alle opere. E adesso, come vi accennavo qualche post fa presentandovi il primo Festival dell'Incompiuto Siciliano, il passo è fatto: con l'appoggio del comune di Giarre, il Parco Archeologico dell'Incompiuto Siciliano sta diventando una realtà concreta, che incontra un bisogno altrettanto reale della popolazione di Giarre. Raccontarsi e soprattutto definire una nuova risorsa basata su un turismo più consapevole, in grado di produrre ricadute economiche sul territorio.

Intanto, un primo tour fra le bellezze incompiute di Giarre è stato realizzato, come vedete in questo video, e i presupposti per un osservatorio nazionale sul fenomeno sono stati gettati.

Perchè di incompiute meraviglie l'Italia è piana dal Nord al Sud...

  • shares
  • Mail