Thomas Eakins, le immagini dello sport


Qualche tempo fa era stato protagonista dei Giochi di Artsblog, ieri invece si è aperta una retrospettiva dedicata a Thomas Eakins (1844-1916) al Lacma di Los Angeles. Manly Pursuits: The Sporting Images of Thomas Eakins (fino al 17 ottobre), prende in esame la storia delle immagini sportive a partire da quelle che sono diventate delle vere e proprie icone (su tutti i dipinti dei Lottatori, dei rematori e dei nuotatori).

La mostra, curata da Ilene Susan Fort, the Gail & John Liebes, traccia una parobola della vita e dell'opera di Eakins, il primo grande artista che si è concentrato a fornire una visione dello sport al di là dei cliché e della rappresentazione più superficiale. Chiaramente, il soggetto aveva un significato speciale per Eakins, fotografo, pittore, scultore e sportivo appassionato, che aveva vissuto il radicale cambiamento all'interno della società americana dopo la guerra civile.

Sport è competizione ma anche tempo libero, una nuova visione della virilità (l'uomo soffre, si mette in discussione, perde anche) alla luce della crescente “femminilizzazione“ della società americana. Eakins partiva proprio dai suoi scatti con la macchina fotografica, che riproduceva dettagliatamente utilizzando la luce e l'ombra come strumenti per scoprire la realtà. Un iperrealismo che descrive bene corpi, volti, campi da gioco, ma anche sentimenti ed emozioni.

Thomas Eakins
Thomas Eakins
Thomas Eakins
Thomas Eakins

  • shares
  • Mail