Rifrazioni 2010

The Greenstone Group from Rifrazioni Festival on Vimeo.

Da oggi 29 lugio fino al 1 agosto, ad Anzio e Nettuno (Lazio), al via la V esizione di "Rifrazioni. Festival Internazionale di Arti Contemporanee".

Dedicato performance, live art, danza, ricerca musicale e arti visive, il festival si concentra sulla realizzazione di interventi site-specific realizzati in spazi pubblici (urbani e non) capaci di creare una relazione e un dialogo con il territorio locale. Il Parco Archeologico Villa di Nerone, l'EX Divina Provvidenza, il Porto di Anzio, la Stazione ferroviaria di Nettuno, il Forte Sangallo, il Lido dei Pini, plessi di particolare rilavanza culturale per le due cittadine, ne saranno il teatro principale. È inoltre interessante il percorso con cui le opere arrivano alla rappresentazione pubbliche. Quale risultato di residenze artistiche, che in momenti precisi coinvolgono attivamente la popolazione locale, diventano l'atto finale di un percorso collettivo. Fra gli artisti che parteciperanno, presenze nazionale e internazionalo, fra cui ricordo: lo street artist Blu; il Teatro delle Albe; Fabrizio Crisafulli; Pino Genovese; il Collettivo Cinetico; Filibert Tologo; il Collettivo Angelo Mai - Blue Motion; Cyril Vandenbeusch; Roberto Sánchez-Camus; Olivier Ruellet, Amaro Ammore di Canio Loguercio, raduno poetico itinerante che raccoglierà le "suppliche d0amore" degli abitanti di Nettuno...

Concludo con la frase scelta dall'associazione Cercle, ideatrice del Festival, per introdurre questa edizione: "Per vedere una città non basta tenere gli occhi aperti. Occorre per prima cosa scartare tutto cio' che impedisce di vederla, tutte le idee ricevute, le immagini precostituite che continuano a ingombrare il campo visivo e la capacità di comprendere. Poi occorre saper semplificare, ridurre all'essenziale l'enorme numero d'elementi che ad ogni secondo la città mette sotto gli occhi di chi la guarda, e collegare i frammenti sparsi in un disegno analitico e insieme unitario [...]" (trato da: Italo Calvino, Gli dei della città).

[Nel video: "The Greenstone Group", performance dell'edizione 2009]

  • shares
  • Mail