Lady Gaga al Louvre è Marat assassinato: un'opera di Robert Wilson

Lady Gaga è la pop star più famosa e seguita di questa decade. Anticonformista, eccentrica fino all'impossibile, esuberante e coraggiosa; rompe spesso i limiti (a volte anche del buon gusto). Ora Lady Germanotta conquista ancora una volta il palcoscenico, e in questa occasione quello di un museo iconico della Parigi dell'arte: il Louvre.

Lady Gaga non ha davvero bisogno di presentazioni. Con le sue imprese musicali, le sue performance indimenticabili, le sue (discutibili) stravaganze fashioniste ha stravolto la scena musicale contemporanea e si è conquistata un posto nell'Olimpo delle pop star più famose di tutti i tempi. Ora Lady Gaga aggiunge uno strike ai suoi successi e diventa la protagonista di un progetto artistico all'interno di uno dei luoghi iconici dell'arte parigina: il Louvre.

Il Louvre, da sempre uno dei musei più frequentati di Parigi, prima tappa per ogni turista in suolo parigino, ospita la Diva assoluta della pop music da due decadi a questa parte. La star mother of monsters è il soggetto principale di un filmato a firma di un noto video performer contemporaneo: Robert Wilson.

A conferma del talento visionario ed eclettico della pop star americana, che esula dalla semplice "stravaganza"; Lady Gaga dopo la cover di Artpop dimostra ancora una volta un forte interesse per l'arte. La cantante si reinventa e interpreta all'interno di quest'opera di video arte, la tela di uno dei maestri dell'arte francese. Lui è Jacques-Louis David, il dipinto leggendario è La morte di Marat, risalente al 1793; e Lady Gaga è Marat morto.

L'opera d'arte di Robert Wilson è in scena al Louvre in una sala leggendaria, proprio lì accanto ad un'altra icona pop rimasta impressa nel tempo: la Gioconda di Leonardo da Vinci. Se siete tra i fortunati di passeggio nella suggestiva Ville Lumière, potete ammirare con i vostri occhi l'ultimo lavoro di Robert Wilson con protagonista Lady Gaga, fino al 17 febbraio 2014 (qui tutte le info e gli orari).

La morte di Marat di Jacques-Louis David

L'olio su tela "La morte di Marat" a firma Jacques-Louis David immortala l'attimo dopo l'assassinio di Jean-Paul Marat, una delle maggiori menti della Rivoluzione francese. Marat è riverso nella vasca pugnalato a morte da Charlotte Corday D'Armont. La tela è da considerarsi come la santificazione laica di un rivoluzionario; ogni oggetto che fa capolino dall'opera d'arte possiede quindi una forte funzione simbolica e di reliquia.

Fonte | Louvre.fr

Foto | Twitter

  • shares
  • Mail