The Unilever Series: alla Tate Modern l'installazione di Ai Weiwei

Tate Modern - Turbine Hall - © Tate

Manca poco all'arrivo nella Turbine Hall, dell'undicesima installazione della Unilever Series, l'appuntamento stagionale della Tate Modern di Londra, ormai diventato uno degli eventi più interessanti per l'arte temporanea. Il 12 ottobre verrà svelato il "mistero", quando l'opera di Ai Weiwei si rivelerà al pubblico.

In attesa, qualche notizia di questo creativo, che è in realtà molte cose. Artista, ma anche designer e grande attivista. Il suo impegno sociale si sta rivelando importante per il paese, espresso attraverso l'uso della rete e del moderno mezzo di informazione, il blog. Ai Weiwei è diventato infatti uno dei blogger più influenti della Cina e uno dei più pericolosi. Il suo impegno, ad esempio, per capire la verità sui bambini morti nelle scuole, nel terremoto del Sichuan nel maggio 2008, gli sta costando diversi scontri con le autorità politiche (come era accaduto al padre, poeta mandato in un campo di rieducazione durante la Rivoluzione Culturale).

E' lui che ha disegnato per Herzog & de Meuron l'opera forse più significativa delle Olimpiadi del 2008, il Beijing National Stadium, quello che ha l'aspetto a forma di nido di uccello, tanto da essere rinominato Bird's Nest.

Con queste premesse, c'è da aspettarsi un'opera significativa.

  • shares
  • Mail