Firenze Park(ing) Day 2010


Ritorna, per il secondo anno consecutivo, il Firenze Park(ing) Day. Si tratta di un progetto internazionale, nato nel 2005 a San Francisco da un'idea di Rebar, collettivo interdisciplinare tra arte, design e attivismo.

L'idea è semplice, il tessuto urbano è saturo di asfalto e automobili. Il verde pubblico è spesso un luogo utopico e allora...che fare? Trasformare un posteggio auto a pagamento in un piccolo parco pubblico temporaneo. Il parchimetro lo si paga e quindi si affitta a tutti gli effetti uno spazio, ma non per lasciarci un ammasso di ferro e gomma. Lo spazio lo si abita, lo si vive, ciascuno con diverse modalità.

Proprio l'aggettivo 'ciascuno' risulta appropriato, perché le iscrizioni sono aperte a tutti e ciascuno si può organizzar in maniera autonoma, ricordando di registrarsi al sito del progetto per poter essere inserito nella lista dei 'parcheggiatori' ed avere maggiore visibilità. Non solo arte, ma anche guerrilla gardening, progetti di sostenibilità civica e sociale e quant'altro possa aggregare, comunicare. Un'idea che trova le sue radici nelle T.a.z., le Zone Temporaneamente Autonome di Hakim Bey.

Per quest'anno il Park(ing) Day si svolgerà il 17 settembre, in contemporanea in oltre 100 città del mondo, durante l'European Mobility Week indetta dalla Comunità Europea.

Firenze Park(ing) Day 2009
Firenze Park(ing) Day 2009
Firenze Park(ing) Day 2009
Firenze Park(ing) Day 2009
Firenze Park(ing) Day 2009

  • shares
  • Mail