E' morta Corinne Day, la fotografa che scoprì Kate Moss

Corinne Day, The Face e Kate Moss - 1990

E' morta venerdì Corinne Day.

Malata da alcuni anni, era diventata famosa negli anni Novanta per due ragioni: aver scoperto una giovanissima Kate Moss e aver contribuito a generare uno stile, quello dell'heroin chic, molto discusso all'epoca, ma in seguito di grande successo.

A dispetto di uno stile fotografico classico e patinato, tipico delle riviste di moda, la Day propose un genere crudo, non ritoccato, personale, diverso. Come diversa era la bellezza ricercata dalla fotografa, che quasi impose a riviste e agenti, la giovane Kate Moss.

Sembra strano dirlo, ma la modella rappresentava qualcosa di atipico, rispetto ai canoni estetici del tempo, i primi anni Novanta, l'epoca delle top model. Nessuno quindi la voleva o ricercava.

La copertina che fece "esplodere" il tutto fu quella del 1990 scattata per The Face. Ma passeranno ancora alcuni anni, prima che il fenomeno diventi allargato e ufficializzato tanto da arrivare nel 1993 sulle pagine di Vogue.

Corinne Day non fu sola in questo percorso. Senza altri colleghi e soprattutto senza le riviste inglesi come The Face e i-D tutto questo non sarebbe stato possibile. La Day non c'è più, come anche The Face. E le altre (riviste intendo) non se la passano bene.

  • shares
  • Mail